ElettricitàGreen EconomyNewsRinnovabiliScenari FuturiUniversita' Di Cagliari

Il pavimento che produce energia elettrica, inventato all’Università di Cagliari

Un sistema innovativo per alimentare l’impianto elettrico degli edifici calpestando il pavimento è stato messo a punto da tre ingegneri laureati all’Università di CagliariAlessio CalcagniGiorgio LeoniSimone Mastrogiacomo.

Il progetto si chiama Sef, Smart energy floor, è nato in Sardegna ed è già stato presentato in alcuni concorsi nazionali e internazionali. Un pavimento intelligente che produce energiaenergia
Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, in seguito al passaggio delle persone si anima e l’energia raccolta va a finire in una presa di corrente
, che naturalmente accende una lampadina o un condizinatore. Si tratta di un sistema che si avvale dello stesso principio dell’energia solareenergia solare
Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l’energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L’energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
, solo che la forza non è rappresentata dai raggi solari, ma dai piedi in movimento.

Il materiale per accumulare la tensionetensione
Grandezza fisica che rappresenta l’energia necessaria a far fluire una carica elettrica tra due punti, per creare una corrente. Nel Sistema Internazionale si misura in Volt. Le linee elettriche possono essere ad altissima tensione (tensione nominale superiore a 150 kV), alta tensione (compresa fra 35 e 150 kV), media tensione (compresa fra 1 e 35 kV) e a bassa tensione (tensione inferiore a 1 kV).
è plastico ma facilmente integrabile con legno o piastrelle
, per cui non viene trascurato il lato estetico. “Un’idea nata nell’isola. Il sistema funziona in un luogo affollato: più gente c’è, più si crea energia”, ha spiegato Alessio Calcagni, uno degli ideatori. Infatti è stato pensato per luoghi pubblico generalmente affolati (gli uffici postali, le biblioteche, i cinema, ecc.).

Fonte: greenenergyjournal.it

Video

       Potrebbe anche interessarti…

News 

News 

News 

Video 

##ERRORE LINK DESCRIZIONE##

Tags
Show More

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close